Massa Marittima

Una piccola e deliziosa città d’arte adagiata nella Maremma, tra le Colline Metallifere e circondata dalla campagna maremmana, vicoli antichi e ripidi che si intrecciano nel centro storico e salgono fino alla parte alta, angoli suggestivi e caratteristici con una vista stupenda della valle fino al mare.

Massa Marittima è un centro medievale che offre luoghi di grande interesse artistico e storico: la meravigliosa Cattedrale di San Cerbone, il Palazzo Comunale, il Palazzo del Podestà sede del museo archeologico, i Musei Minerari strettamente connessi al Parco Tecnologico e Archeologico delle Colline Metallifere, e le Fonti dell’Abbondanza con il famoso affresco.

Lo conoscete? In esso viene rappresentato un albero che, al posto dei frutti, ha falli umani. Si dice che sia dedicato alla fertilità. Un’opera unica al mondo e davvero inconsueta! 

Un altro aspetto curioso della nostra località è l’aggettivo “Marittima”, legato al suo nome, nonostante non si trovi sul mare. Il motivo è presto spiegato: un tempo il territorio circostante era paludoso ed era anche era tra gli ultimi avamposti abitati, prima di arrivare al mare.

Massa Marittima è una città slow: qui si vive all’insegna di ritmi lenti, più umani ed ecosostenibili. Di conseguenza, diamo molta importanza alla qualità dei nostri cibi e dei vini, scegliendo i prodotti del territorio.

La valorizzazione del patrimonio culturale, la tutela dell’ambiente, la cultura dell’ospitalità, l’accesso e la fruibilità delle risorse, la qualità della ricettività, della ristorazione e dei prodotti tipici ha permesso alla nostra località di ottenere anche la prestigiosa Bandiera Arancione, il marchio di qualità turistico ambientale del Touring Club.

Se siete da queste parti la quarta domenica di maggio o la seconda domenica di agosto avrete l’occasione di assistere al torneo di tiro con la balestra in costume medievale, il Balestro del Girifalco che si svolge nella stupenda cornice della Piazza del Duomo. 24 balestrieri gareggiano tra loro, scagliando la propria freccia nel bersaglio ,mediante la balestra antica all’italiana, come si usava nel Medioevo.

Nel mese di luglio poi non perdete il ToscanaFotoFestival che da più di 20 anni continua ad essere una manifestazione fotografica tra le più importanti a livello nazionale e internazionale. Ha ospitato durante gli anni fotografi illustri come Guy Le Querrec, Douglas Kirkland, Giovanni Gastel, Heiko Hosoe, Francesco Zizola, Oliviero Toscani.

E nelle notti di agosto, Lirica in Piazza Duomo regala un inimitabile incontro tra la grande musica lirica e l’armonia di una delle piazze più belle d’Italia.